La città di cioccolato

Carissimi soci, amici dello sport e/o semplici lettori, volevo parlarvi dell’ultimo evento (in ordine temporale) a cui la nostra associazione ha partecipato : “La città di cioccolato” presso lo spaccio Lindt di Cassano Magnago.
Capisco che qualche “purista” potrebbe avere delle obiezioni…cioccolato e ghiottonerie varie mal si sposano con il benessere fisico…ma vorrei, da giurista profano, respingerle da subito dicendo che il benessere fisico passa dal benessere psichico e morale, quindi cosa c’è di meglio di una buona scorpacciata di cioccolato…?!? Scherzi a parte, la società Kiwi s.r.l. (organizzatrice dell’evento) e Lindt (ospite fisico della giornata) hanno proposto a tutte le associazioni sportive della zona di presenziare a questa manifestazione per far conoscere le proprie attività e nel contempo regalarne una breve dimostrazione; inutile dire che all’unanimità abbiamo deciso di prendere la palla al balzo, e, come noi, altre realtà come la nostra si sono attivate per rendere la giornata gradevole ma soprattutto propedeutica per tutti gli avventori.
Detto che lo spaccio Lindt, già conveniente di suo, ha ulteriormente scontato i suoi prodotti e quindi nessuno dei presenti è andato via senza aver prima acquistato una “buona” quantità di leccornie a base di cioccolato, noi di Gymnos Club abbiamo proposto un piccolo assaggio (mai parola fu più azzeccata…) di REBOUNDING una attività con base musicale che si svolge con l’ausilio di un tappeto elastico.
DSC_0332
Chiaramente, lo spirito Gymnos lo impone, non abbiamo tralasciato delle piccole prove di Pancafit®
20151018_170335
e la promozione di SHAKTI, un particolare tappeto con piccole “punte” in plastica ipoallergenica che sfrutta il principio dell’agopuntura, e che aiuta a rilassare corpo e mente a seconda di come lo si utilizza.
ShaktiPressbilder03
La giornata è stata decisamente positiva, allietata da musicisti esibitisi al pianoforte e ballerini non vedenti alle prese con coreografie molto scenografiche
DSC_0399
passando per giovanissimi atleti di arti marziali e pattinatori.
DSC_1204
La chiusura è stata fatta dall’ente Protezione Civile che ha spiegato il modus operandi nelle zone di dichiarata emergenza dove sono chiamati ad operare, e, nella fattispecie, con la sezione cinofila di cui erano presenti alcuni membri con i rispettivi “colleghi” canini.
DSC_1247
L’augurio che ci facciamo è che in futuro possano ancora esserci giornate come questa per poter avvicinare le persone ad una attività fisica che aiuti a migliorare la propria qualità di vita ed il mantenimento dello stato di benessere fisico e psichico, in quanto il movimento è vita, più lo si fa meglio lo si fa, e meglio lo fai…meglio stai…!!!